foto di Craxi(fonte: Repubblica)

Questa settimana si sono celebrati i 10 anni dalla morte di Bettino Craxi (1934-19 gennaio 2000), discusso leader socialista, e primo premier socialista della Repubblica italiana, dal 1983 al 1987. All’inizio degli anni Novanta fu poi accusato e condannato per corruzione da Mani Pulite. Ora la sua figura è oggetto di un ripensamento politico e ne è portavoce il presidente stesso, Napolitano, con una lettera alla moglie di Craxi. “…Si è trattato – credo di dover dire – di aspetti tragici della storia politica e istituzionale della nostra Repubblica, che impongono ricostruzioni non sommarie e unilaterali di almeno un quindicennio di vita pubblica italiana. Non può dunque venir sacrificata al solo discorso sulle responsabilità dell’on. Craxi sanzionate per via giudiziaria la considerazione complessiva della sua figura di leader politico, e di uomo di governo impegnato nella guida dell’Esecutivo e nella rappresentanza dell’Italia sul terreno delle relazioni internazionali…”

Per leggere l’articolo, clicca qui: Repubblica

Anniversari

Leave a Reply

Your email address will not be published.