Mancuso davanti a giardino(fonte: Roberta Scorranese, Corriere)

Professore, confessi: lei parla con le piante.
«Certo».
E che cosa dice loro?
«Gli rivolgo espressioni d’amore, del tipo “come sei bella”».
E sua moglie che dice?
«Guardi, fino a quando non andrò in giro a dire che le piante mi rispondono, va tutto bene». […]
Perché si fa fatica ad ammettere che le piante «sentono»?
«Perché abbiamo un culto del cervello spropositato. Lo consideriamo un elemento fondamentale che ci distingue come esseri umani. Ma io mi rifiuto di credere che sul pianeta solo lo 0,3% delle creature (cioè noi e gli animali) sia una forma dotata di intelligenza, mentre il resto dei suoi componenti, cioè le piante, sia senza». […] Quando sento dire l’espressione “sei un vegetale” inteso come insulto penso che sia del tutto sbagliato. Sono le piante che dovrebbero dirci che siamo in uno stato animalesco».

Per leggere tutta l’intervista di Roberta Scorranese a Stefano Mancuso, clicca qui: Corriere

Spunti per la discussione

  • Chi è Stefano Mancuso, di cosa si occupa nella vita e perché dice di parlare alle piante?
  • Che cosa ha scoperto Mancuso sul comportamento dei girasoli, delle mimose pudiche e sulla radice di mais?
  • Perché secondo Mancuso le piante sono una cosa degli adulti e non dei bambini?
  • Perché Mancuso ha fatto arrabbiare un po’ tutti: cattolici, musulmani, vegani, animalisti?
  • Che cosa ha scritto Papa Francesco che suscita l’ammirazione di Mancuso?
  • Perché secondo Mancuso è meglio mangiare le piante che la carne animale?
  • Mancuso è d’accordo con quanto dice il Principe Carlo sui benefici della voce umana sulle piante?
  • Quali sono secondo Mancuso delle prove tangibili che le piante sentono e sono forse più sensibili degli animali?

 

Le piante sono intelligenti, io rivolgo loro frasi d’amore

Leave a Reply

Your email address will not be published.