Ragazza conta soldi nel portafoglio(fonte: D. Donna Repubblica)

La Società Italiana di Pediatria rivela che il 65% dei tredicenni italiani possiede uno smartphone, il 68% ha il PC in camera, il 61% la tv e tra abiti e oggetti arrivano a costare l’equivalente di uno stipendio medio. La psicoterapeuta Elisabetta Rotriquenz ci spiega come arginare il problema e suggerisce 5 dritte per i figli “spendaccioni“.
Premesso che nessuno prende i 5.000 euro di paghetta del “Trota”, tra tecnologia, abiti firmati e frigo pieno, il tenore di vita dei nostri figli tende a essere sempre più alto. Non basta, secondo l’ISTAT il 35% tra i 6 e i 17 anni riceve da mamma e papà una paghetta intorno ai 15 euro settimanali, che per i 14-17enni arriva a 20 euro.
In conclusione, i nostri figli vogliono vivere “alla grande”. E forse hanno anche ragione a spendere i soldi di mamma e papà finché ce ne sono, visto che il il 57% dei giovani sa già che avrà difficoltà a trovare lavoro…

Per leggere l’articolo, clicca su D. Donna Repubblica

Uso della lingua

Dritte: icome sostantivo questa parola significa “consiglio”.
spendaccione: una persona che spende molto
“alla grande: e’ un gioco di parole. Vivere alla grande significa “vivere magnificamente, concedersi tutti i lussi” ma in questo caso il significato si intreccia con vivere una vita “da grande” cioe’ da adulto.

Note culturali

Il Trota: e’ il soprannome dato al figlio di un personaggio della vita politica italiana, Umbero Bossi,  coinvolto in un grave scandalo che lo accusa di aver usato i soldi del partito politico(La LegaNord) per pagarsi le sue spese personali.

Figlio mio quanto mi costi!

Leave a Reply

Your email address will not be published.