volpe di notte(fonte: Francesco D’Errico, L’Espresso)

Il 13 maggio si  è aperto il festival di Cannes  e ad inaugurarlo è stato scelto quest’anno Robin Hood, l’ultimo film di Ridley Scott appena uscito sugli schermi di tutto il mondo. A completare con un tocco artistico il film del regista americano è stato chiamato Gianluigi Toccafondo, un pittore italiano, illustratore e animatore di grande talento. L’artista è nato a San Marino, ha studiato a Urbino e lavora a Milano. Nel Robin Hood di Scott le animazioni di Toccafondo  introducono il film e appaiono di nuovo nei titoli di coda, ripercorrendo con immagini di forte impatto visivo, le scene salienti della storia.  Toccafondo racconta, con pennellate dai colori iperrealisti,  le vicende degli eroi della storia e sotto la sua mano gli arcieri schierati sulle bianche scogliere di Dover, i cavalieri alla carica sui destrieri, con le spade sguainate e insanguinate e i lupi che si aggirano tra i cadaveri, si trasformano in momenti di pura poesia.

Per leggere l’articolo di Francesco D’Errico, clicca qui: L’Espresso

Un pittore italiano dietro “Robin Hood”

Leave a Reply

Your email address will not be published.